L'eccezionale bellezza delle riserve naturali del Libano è caratteristica del magnifico paesaggio donatogli dalla natura. Una vera fonte naturale di bellezza, cultura e turismo, la maggior parte delle riserve naturali in Libano sono siti preservati e mantenuti per lo sviluppo della biodiversità. Situato a un'altitudine di 1375 m, il villaggio di Yammouneh contiene una delle più belle riserve naturali libanesi.

Yammouneh è un luogo particolarmente apprezzato per le sue numerose vestigia tra cui un laghetto, anticamente utilizzato per l'allevamento di pesci sacri. Alimentato da Ain Arbaeen, la fonte dei Quaranta Martiri, il grande lago Yammouneh si trasforma in una pianura fangosa dopo l'estate. Alcuni caffè ombrosi e le rovine di un tempio romano fiancheggiano l'acqua corrente.

La Riserva Naturale di Yammouneh si trova sul versante orientale, a metà strada tra i monti Makmil e Mounaiterah. Il sito può essere raggiunto da Baalbek, seguendo la strada a nord-ovest verso Bcharre. Si tratta di un sito particolarmente ricco di acque, con 84 sorgenti, 4 fiumi e altri 2 fiumi stagionali.

Yammouneh è anche un luogo d'incontro privilegiato per gli amanti e gli appassionati di trote alla griglia. Molti caffè e ristoranti offrono ai loro clienti l'opportunità di pescare le trote per assaggiarle.

 

Un vero sito storico, la Riserva Naturale di Yammouneh ospita rovine fenicie, romane e arabe, tra cui un tempio romano-bizantino che un tempo ospitava una statua di Afrodite (ora situata a Baalbek). Il luogo è segnato anche dai resti di una grande fortezza, già residenza dell'imperatore Adriano. Secondo la leggenda, questo imperatore ordinò al suo esercito di scolpire nella pietra il divieto di abbattere alberi di ginepro.

Il verde e gli alberi costituiscono 30% dell'area della riserva di Yammouneh, rendendo la regione una piccola valle circondata da montagne, particolarmente benedetta dalla natura. Classificato come riserva naturale, scientifica e culturale dal 1998, il sito accoglie ogni anno gli escursionisti che intraprendono un'escursione verso Chlifa, in una torre di avvistamento romana. Lungo la strada scoprono molti resti della strada romana. Costruita dall'imperatore Domiziano, questa strada un tempo collegava il villaggio di Yammouneh ad Aqoura, un villaggio situato nella regione del Monte Libano.

Ziad

Ziad

Co-fondatore di Libshop, appassionato di nutrizione ed esploratore digitale!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo 💚

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITIT